federicasanges.it
Condividi!

Abusivismo della Professione di Biologo Nutrizionista

Abusivismo della Professione di Biologo Nutrizionista

Si: lo voglio. Voglio fortemente diventare un'attivista nella lotta all'abusivismo della professione che svolgo. Sento parlare di alimentazione ovunque e mi capita di ascoltare pareri, provenienti da fonti decisamente discutibili, dal contenuto improbabile! Ora, che se ne parli dal parrucchiere tipo "chiacchiera da bar" può anche starmi bene, ma che addirittura personaggi non titolati si mettano ad organizzare convegni sulla nutrizione o inseriscano sul loro bigliettino da visita patologie che vanno trattate da figure professionali ben più titolate di un "Naturopata"...questo proprio no. Ora basta. Sono irritata. Nel giro di 3 giorni mi è capitato nell'ordine: 

More...

Abusivismo
  1. Questo bigliettino da visita​ (ho cancellato il nome perché deciderò in un secondo tempo se e come renderlo pubblico). Premetto che la persona a cui fa riferimento ha studiato PSICOLOGIA, ma non risulta iscritta all'Ordine degli Psicologi, non è un Biologo ne un Medico, ergo: tutte le diciture che riporta non le può trattare per legge. E il "Counselor Olistico Alimentare" non è una professione riconosciuta.
  2. Un'improbabile conversazione con una signora che di cognome fa Spinaci (credo) che mi ha contattata con l'intenzione di propormi "Un meraviglioso progetto al quale già tanti miei colleghi e tanti medici hanno aderito con successo". Voleva propormi integratori alimentari e, ad un certo punto, sotto mia pressione nell'intento di comprendere quanto fosse opportuno dedicarle un po' del mio prezioso tempo, le chiedo con insistenza di cosa si trattasse. Risposta: "È una formula di integrazione e supplementazione da cui TUTTA LA POPOLAZIONE può trarre beneficio". Le rispondo che, a mio modesto e profano parere, sarebbe necessario approfondire ciascun caso prima di decidere se sia o meno necessario integrare e supplementare. Risposta: "Ma Fede...(la conoscevo telefonicamente da 7/8 minuti...per dire), mi meraviglio che certe parole possano uscire da dalla bocca di una persona preparata come te. È ormai noto scientificamente che nessuno di noi PUÒ GARANTIRSI I NUTRIENTI CHE GLI SERVONO SOLO CON GLI ALIMENTI". Le chiedo: "Scusa, di preciso di preciso, in cosa sei laureata tu?". Risposta: "Economia e commercio". Ecco: faccio un appello alle autorità competenti: la nutrizione umana è una cosa seria. Gran parte della spesa sanitaria nazionale deriva da moneta spesa per curare patologie derivanti da una squilibrata alimentazione. NON LASCIATE CHE CHIUNQUE POSSA PARLARNE. Regolamentate anche questo. L'integrazione e la supplementazione necessitano di conoscenze molto approfondite prima di poter essere proposte...si tratta della salute della popolazione: non può essere messa nelle mani di persone non preparate, o preparate da un corso di 3 weekend. 
  3. Questa locandina (la riporto qui sotto) dove un, probabilmente preparatissimo nel preparare fisicamente i suoi atleti, "Preparatore Professionistico" della Federazione Italiana Gioco Calcio, organizza un incontro dove esprime le sue conoscenze sulla Nutrizione "AVANZATA" per lo sport. Mi vien da riflettere: possibile che a me sembra non basti una vita per tutto ciò che c'è da imparare sulla nutrizione umana (per non parlare della nutrizione applicata allo sport che sta vivendo un momento di intensa evoluzione) e individui che sono preparatissimi (quindi studieranno molto) per svolgere altri mestieri, hanno anche il tempo di approfondire la conoscenza di un settore così ampio tanto da poterlo esporre all'utenza? Ma...

L'alimentazione è una cosa seria, dietro c'è una scienza esatta. Se non hai idea di quali e quanti siano i meccanismi che regolano il metabolismo dei nutrienti...e se magari non hai neanche ben chiaro che significato abbia la parola "metabolismo", semplicemente non ne parlare e, soprattutto, non divulgare verbi mal coniugati. Se invece sei un mio collega e ti senti anche tu "irritato" come me, lottiamo insieme, facciamo in modo di portare alla luce questi casi di abusivismo in modo da non concedere ad altri abusivi di infiltrarsi nelle mansioni che per legge competono a noi, ai medici e (se esercitano in modo corretto) i dietisti.

Ma una speranza c'è: in tutto questo pochi giorni fa ricevo una mail dall'Ordine Nazionale dei Biologi, al quale chiaramente, IO, sono iscritta. Te ne riporto alcune righe:

E che azioni concrete siano!!!

L'Autore Federica Sanges

Biologa Nutrizionista con oltre 15 anni di esperienza, Ex. Serie A di Basket Femminile. Appassionata di Sport e di Alimentazione.

follow me on:
Malcare WordPress Security