federicasanges.it
Condividi!

Il Tempo delle Mele

Il Tempo delle Mele

Ci siamo. Basta con ciliege (da un bel pò), fragole (da una vita), albicocche, susine, nespole, prugne e le pesche sono agli sgoccioli. È arrivato il tanto temuto "tempo delle mele"...e delle pere. Ma siamo sicuri che non c'è scelta? Le mele sono davvero tutte uguali? Dando una sbirciatina al supermercato mi sono dovuta davvero ricredere.

More...

Non è che non lo sapessi...ma vederle tutte li esposte ha fatto davvero breccia su di me. E quindi ecco a voi le varietà che ho trovato io:

  1. MELA ANNURCA : prodotta nelle regioni meridionali italiane, in particolare in Campania. Ha la buccia di color rosso vinoso, la polpa biancacon un sapore dolce-acidulo e lievemente profumata. Viene raccolta in settembre e ottobre e dura fino alla primavera avanzata.
  2. MELA GOLDEN DELICIOUS: è la più diffusa in Italia e nel mondo. Viene coltivata anche nelle zone frutticole della Lombardia. E' una mela inconfondibile con la sua buccia gialla, più o meno rugginosa. E' aromatica, dolce e croccante e con polpa consistente e succosa, zuccherina e profumata.
  3. MELA ROYAL GALA:ha la buccia rossa, la polpa fine, succosa, soda e croccante. Il gusto è molto dolce e aromatico, con un sapore particolarmente accentuato. E' una varietà di mela molto coltivata in diverse zone, anche nel territorio della Valtellina, in Lombardia.
  4. MELA FUJY: è una varietà bicolore che proviene dal lontano Giappone. Il colore della buccia va dal rosso chiaro allo scuro, screziato di giallo-verde. La polpa è compatta, croccante e succosa, con un aroma intenso. Il gusto è dolce, leggermente acidulo e aromatico. Viene coltivata anche nelle zone frutticole della Valtellina.
  5. MELA RENETTA:appartiene ad una varietà molto pregiata per l'aroma spiccato e l'ottima conservabilità, adatte ad ambienti montani. Se è appena matura ha la buccia di colore giallo-verde. La polpa di questa gustosa mela è tenera, succosa, poco zuccherina. E' buona da mordere e anche cotta al forno, perché è un frutto che trasforma la sua aromatica acidità da cruda, in dolcezza sugosa e compatta da cotta. Perfetta per i dolci, un tempo era l'ingrediente principale dello strudel, anche se adesso qualcuno preferisce usare delle mele un po' più dolci. Viene coltivata in Val di Non, in Trentino E Matura in autunno.
  6. MELA MORGENDUFT: è di sapore agrodolce, con la polpa molto compatta. E' tra le varietà di mele che viene coltivata in Valtellina, nell'alta Lombardia.
  7. MELA ROSA DEI MONTI SIBILLINI:è piccolina, con un peduncolo cortissimo. Il colore è verdognolo, con sfumature che vanno dal rosa al rosso violaceo. La polpa è acidula e zuccherina, mentre il profumo è intenso e aromatico. La Mela Rosa dei Monti Sibillini è tipica delle Marche.
    Il raccolto della mela rosa avviene nella prima decade di ottobre e i frutti si conservano perfettamente fino ad aprile. Con il tempo questa mela diventa più buona perché la polpa, soda e compatta, si ammorbidisce.
  8. MELA GRANNY SMITH: di origine australiana, ha la buccia dal colore verde intenso per eccellenza, è brillante e lucida. E' molto succosa, croccante, dal sapore dolce e leggermente acidulo, è compatta ed energetica. Oltre che da sola è molto apprezzata anche nelle insalate per il suo sapore gradevolmente asprigno. E' di maturazione autunnale e viene coltivata in gran parte del territorio della Valtellina, nell'alta Lombardia. E' adatta per sorbetti. Le Granny Smith si possono usare anche cotte, come contorno, visto che sono un po' acidule.

C'è da sbizzarrirsi quindi...no alla noia, proviamole tutte e vediamo quale ci stuzzica di più l'appetito!!!

L'Autore Federica Sanges

Biologa Nutrizionista con oltre 15 anni di esperienza, Ex. Serie A di Basket Femminile. Appassionata di Sport e di Alimentazione.

follow me on:
Malcare WordPress Security